Stufe ad accumulo: 12 ore di calore anche a fuoco spento

Un sistema di riscaldamento in grado di emanare un benefico calore per molte ore, anche a combustione terminata.

Le stufe ad accumulo sono dei sistemi di riscaldamento realizzati con materiali dall’elevata capacità di accumulo termico, che assicurano una propagazione lenta e costante di un calore sano e benefico: il calore radiante.

Ma come riconoscere le vere stufe ad accumulo, quelle che emanano 12 ore di calore continuo, come se ci fosse ancora il fuoco acceso?

Come funzionano le stufe ad accumulo

Le stufe ad accumulo sono una particolare tipologia di stufe costruita con materiali dall’elevata capacità accumulo. Durante la combustione, i fumi caldi sprigionati dal focolare passano attraverso un percorso ben definito composto da materiale refrattario con elevata capacità di accumulo termico, come il Durasic di Cerampiù, e nel farlo vi rilasciano tutto il loro calore. 
Il calore accumulato dal materiale refrattario viene rilasciato lentamente, riscaldando l’ambiente per molte ore dopo l’accensione, anche a fuoco spento. 

I materiali refrattari con capacità di accumulo termico possono, a seconda del modello, occupare il corpo intero della stufa oppure una sua parte.

La maiolica

La maiolica è un materiale dalla naturale capacità di accumulo termico. Le stufe che la utilizzano presentano quindi le proprietà tipiche delle stufe ad accumulo: assorbono calore durante la combustione e lo rilasciano nel tempo, per molte ore.

Non basta però un rivestimento in ceramica o maiolica per fare di una stufa un sistema ad accumulo; ci vuole una tecnologia interna caratterizzata da componenti come un girofumi o delle piastre in materiale refrattario.

Il girofumi

Il girofumi è un componente interno tipico delle stufe ad accumulo, realizzato con materiali refrattari ad elevatissima capacità di accumulo. Come si può dedurre dal suo nome, il girofumi crea un percorso forzato attraverso il quale passano i fumi caldi, una sorta di serpentina che trova la sua fine nel collegamento alla canna fumaria. 

Durante il percorso dei fumi caldi, il girofumi accumula tutto il loro calore ed inizia ad emanarlo lentamente nel tempo, per molte ore anche a combustione terminata. A seconda della tipologia e della massa del girofumi di cui sono composte, le stufe ad accumulo possono arrivare ad emanare calore fino a 12 ore dalla loro accensione.

Il girofumi può presentarsi sotto forma di serpentina oppure di anelli sovrapposti, la cui funzione è la medesima. La forma ad anelli è più comunemente utilizzata all’interno di stufe dal volume piccolo o nei caminetti sviluppati in verticale.

Cerampiù ha sviluppato un sistema di girofumi in Durasic®, dall’elevatissima capacità di accumulo, perfetto per costituire il cuore delle stufe ad accumulo. È disponibile sia in versione modulare, sia in versione anelli accumulatori. Non è un semplice materiale refrattario che lo caratterizza bensì un materiale realizzato con carburo di silicio, la cui resistenza al calore è particolarmente elevata.

Il focolare in refrattario

Le stufe ad accumulo sono normalmente caratterizzate da un focolare rivestito di materiale refrattario, anch’esso con elevata capacità di accumulo termico.

A questo scopo Cerampiù ha sviluppato un particolare tipo di focolare in Keramfire®, un’esclusiva miscela di materie prime con la proprietà dell’accumulo. Sono dotate di focolare in Keramfire® le stufe Sintesi e La Stubetta.

Vantaggi concreti delle stufe ad accumulo: più calore anche a fuoco spento

Il principale vantaggio delle stufe ad accumulo è quello di riscaldare anche a fuoco spento. Ciò significa che puoi avere la casa sempre calda con un numero di cariche di legna molto inferiore rispetto ad una stufa tradizionale. 

Ad esempio, con le stufe ad accumulo costruite sul posto, puoi contare su 12 ore di calore continuo con 1 sola carica; basteranno quindi 2 cariche di legna che equivalgono a sole 2 ceste al giorno per trovare la casa calda al rientro dal lavoro o al risveglio la mattina. 

Massimo comfort in casa

È forse uno dei vantaggi meno noti ma uno dei più importanti. Il calore emanato dal corpo delle stufe ad accumulo è una particolare tipologia di calore denominata “radiante”, lo stesso tipo di calore emanato dal sole. A differenza del calore convettivo, tipico ad esempio delle stufe a pellet, non riscalda solamente l’aria, ma anche superfici, pareti e pavimenti, distribuendosi in maniera omogenea nella stanza. È proprio l’uniformità di calore che si viene a creare tra pavimento e soffitto che assicura una condizione di massimo comfort termico in casa e di benessere personale.

Con un calore omogeneo basterà una temperatura inferiore perché il corpo umano percepisca il massimo comfort (si avranno mani e piedi sempre caldi durante tutto l’inverno!).

Calore benefico

È dimostrato come il calore radiante generi benefici per il corpo umano. Ecco le sue principali caratteristiche, che lo differenziano dal calore tipico delle stufe a pellet e in ghisa: 
  • non smuove l’aria delle stanze, evitando quindi che la polvere volante possa causare irritazione alle vie aeree e quindi provocare tosse o reazioni allergiche;
  • mantiene un grado di umidità ottimale, con vantaggi sulla salute soprattutto a livello respiratorio (non secca mai la gola);
  • è molto piacevole per il corpo, poiché dà la sensazione di essere riscaldati nel profondo, come in una bella giornata di sole;
  • non raggiunge mai temperature troppo elevate, nemmeno sulla superficie della stufa che lo emana, condizione essenziale se in casa si hanno bambini o animali;
  • riscalda in modo omogeneo sia pareti che pavimenti; in questo modo il comfort sarà massimo.

Si fa presto a dire accumulo. Ma è sempre accumulo vero?

Sul mercato esistono molte stufe definite “ad accumulo”, che vantano un’esposizione di calore anche di 12 ore, concentrate in un corpo minuto e metallico. Ma si tratta di 12 ore vere di calore?

È bene sapere che le vere stufe ad accumulo, nate nel lontano 1200 allo scopo di riscaldare per intere giornate le fredde case di montagna, sono le classiche stube, dai volumi piuttosto generosi. 
Ed è proprio nel grande volume che si nasconde il sistema che può garantire il massimo accumulo: più ampio è il corpo della stufa, più grande sarà il girofumi, maggiore sarà l’accumulo termico possibile e quindi le ore di calore continuo. 

Le stufe ad accumulo, quelle vere, garantiscono anche 12 ore vere di calore continuo, come se ci fosse ancora il fuoco acceso. Significa che fino alla 12a ora avrai la sensazione che il fuoco stia ancora bruciando:
  • la temperatura sarà omogenea in tutto l’ambiente, e il calore non sarà concentrato solo nella parte vicina alla stufa o solo sulla sua superficie;
  • gli ambienti della casa saranno ancora caldi, sia nell’aria che nelle superfici, pareti e pavimenti; (se giri l’angolo, le stanze saranno ancora calde!);
  • percepirai gli effetti benefici del calore radiante ancora al massimo livello.

I modelli di stufe ad accumulo Cerampiù

Nello sviluppare i nostri modelli abbiamo tenuto il benessere di corpo e mente prima di ogni cosa. Tutti i nostri modelli sono caratterizzati dalla proprietà dell’accumulo, e creati per rilasciare un piacevole calore radiante. Ogni modello è in grado di sviluppare calore anche a fuoco spento, e a seconda del suo volume e delle sue caratteristiche tecniche, lo può fare dalle 4 alle 12 ore.

E ricorda che solo le vere stufe ad accumulo, con all'interno una tecnica spezializzata, possono garantirti 12 ore vere di calore con una sola carica di legna!

Scopri di più sui modelli di stufe ad accumulo