10 ERRORI DA EVITARE CON LA STUFA IN MAIOLICA

Con l’inverno inoltrato e le giornate davvero fredde, la stufa in maiolica è la perfetta compagna che rende ogni momento più piacevole e, soprattutto, caldo! Però, come per le persone care, anche la stufa merita le giuste attenzioni.

Tutto il benessere del calore che ci regala va ripagato evitando di fare alcuni errori che potrebbero compromettere il corretto funzionamento della stufa Cerampiù.

Quì ti elenchiamo una serie di cose molto importanti da evitare:

1. Chiudere il registro aria durante la combustione

Potrebbe causare gravi danni alla stufa. ​

Posiziona su "chiuso" solo quando non sono presenti più fiamme e non intendi più ricaricare.

2. RICARICARE LA LEGNA CON REGISTRO ARIA CHIUSO

Genera tanto fumo con rischio di danni alla stufa, sporca il vetro, la legna non si accende e/o non brucia correttamente.

Ad ogni ricarica apri completamente il registro e posiziona su metà solo quando la legna si è ben incendiata.

Se utilizzi la stufa con ricarica continua puoi lasciare il registro d’aria a metà e chiuderlo solo a fuoco spento se non intendi più ricaricare.

3. Aprire velocemente la porta

Fa fuoriuscire del fumo nella stanza.

L’apertura della porta va fatta lentamente, tenendola per qualche secondo socchiusa prima della completa apertura.

4. Mettere ad asciugare biancheria sulla stufa

Pericolo di incendio!

Eventuali stendibiancheria o altri materiali infiammabili vanno tenuti ad apposita distanza.

5. Usare legna umida e/o non stagionata

Produce un eccesso di fuliggine e condensa che sporcheranno girofumi e canna fumaria, oltre ad abbassare il rendimento della stufa.

Usa legna con contenuto d'acqua massimo del 20%.

6. Usare quantitativi di legna superiori a quelli indicati

Potrebbe danneggiare la stufa oltre allo svantaggioso rapporto consumo-resa.

Utilizza il quantitativo di legna indicato dal rivenditore.
 

7. Usare la stufa come inceneritore

Non caricare residui alimentari, giornali o legni verniciati. Dalla combustione di questi rifiuti vengono liberate sostanze tossiche per te e per l'ambiente, oltre alla formazione di acidi corrosivi che danneggiano la stufa.

La stufa funziona esclusivamente con legna da ardere e suoi derivati e non è un brucia tutto!

8. Pulire la superficie in maiolica con spugne abrasive

Danneggia in modo irreparabile lo smalto.

Usa un panno morbido asciutto, per lo sporco penetrato nei cavilli invece utilizza una spugna inumidita di acqua e candeggina.

9. Pulire il vetro con spugne abrasive

Potrebbe rovinarlo irrimediabilmente.

Utilizza un detergente specifico per vetro ceramico spruzzandone una modesta quantità su un panno morbido e successivamente strofinando sullo sporco.

Non spruzzare mai direttamente il detergente sul vetro ceramico o farlo colare sulla guarnizione dello stesso.

10. Caricare la legna e lasciarla lì

Se c’è anche una piccola favilla sotto la cenere, con il tempo può fare partire in modo improvviso e pericoloso la combustione!

Carica quindi solo quando sei presente e intendi far partire la stufa.
Ti è capitato di commettere uno di questi errori? Non ti preoccupare, capita a tutti di sbagliare. Ora hai tutti gli strumenti per prenderti sempre cura della tua stufa in maiolica che ti ricompenserà per tanto tempo dell’investimento che hai scelto di fare.