Logo Cerampiù

Aggiornamento incentivi regionali

Grazie ai nuovi bandi, è possibile sostituire la tua vecchia stufa o il tuo caminetto obsoleto con impianti di riscaldamento più ecologici, coprendo fino al 100% della spesa ammessa.

L’incentivo regionale infatti aggiunge una percentuale rispetto a quella del Conto Termico, includendo le spese per l’acquisto e l’installazione di nuovi generatori in sostituzione di quelli obsoleti, ma non per nuove installazioni.
Questi incentivi offrono un’opportunità unica per migliorare l’efficienza energetica delle vostre abitazioni, ridurre i costi di riscaldamento e adottare soluzioni più sostenibili.

BANDI ATTUALMENTE ATTIVI

Bando Regione Lombardia – scadenza 15/09/2025

Approvato lo stanziamento di 23 milioni di euro per la riapertura del bando biomasse di Regione Lombardia. Potrà accedere di fatto anche chi non è riuscito ad accedere al precedente bando
e ha effettuato l’investimento e richiesto il conto termico a partire dal 30 novembre 2021.

La principale novità rispetto all’edizione precedente è legata ad un abbassamento delle aliquote di finanziamento delle spese ammissibili e massimali differenziati.

Evidente inoltre l’abbassamento dei limiti per le polveri che come diciamo da tempo, segna la direzione che il settore sta prendendo. Infatti per le domande di Conto Termico presentate antecedentemente alla pubblicazione del DGR le condizioni di accesso rimangono le stesse del precendente bando.
Per domande di Conto Termico presentate invece dopo il 10/06/2024, per i comuni con altitudine inferiore a 300 metri, il limite di emissione degli apparecchi installati dovrà essere inferiore o uguale a 10 mg/Nm3.

Rientrano in questo limite, ben 32 stufe in maiolica con inserto Five e i due nuovi inserti Leka.

Bando Regione Veneto

Ufficialmente pubblicato anche il bando per la Regione Veneto.
Le manifestazioni d’interesse dovranno essere presentate a partire dalle ore 10:00 del 25 giugno 2024 fino alle ore 12:00 del 13 settembre 2024.
Chi era nella lista delle manifestazioni di interesse e non è riuscito ad arrivare in tempo sarà ripescato nel bando 2.0. Possono accedere al bando tutti coloro che faranno la richiesta di Conto Termico dopo la data di pubblicazione del nuovo bando.
Il contributo a fondo perduto viene calcolato sulla base della situazione economica familiare del richiedente (Isee) e i valori di emissione di Particolato Primario del generatore installato.
Sommando contributo regionale e conto termico si può raggiungere un contributo totale dal 90 al 100% delle spese ammissibili.

Non saranno ammesse istanze provenienti da richiedenti che presentino una situazione economica familiare (da dimostrare con ISEE ordinario 2024) superiore a € 50.000,00.

Bando provincia Autonoma di Trento – Scadenza 31/10/2024

Ancora qualche mese per le persone fisiche residenti in Provincia autonoma di Trento che vogliono richiedere il contributo per la sostituzione di vecchi generatori installati nell’unità abitativa in cui risiedono.
Anche in questo caso il contributo per singolo intervento può coprire il 100% delle spese ammesse.
Prima di presentare la domanda, l’intervento oggetto di contributo dovrà essere concluso e l’utente dovrà caricare tutta la documentazione richiesta, come previsto dal bando.

PROSSIMI BANDI ATTESI

Non c’è momento migliore di questo per considerare la sostituzione della vostra vecchia stufa o camino. Con numerosi bandi regionali attivi e altri in procinto di essere lanciati, avete l’opportunità di migliorare l’efficienza energetica della vostra abitazione, ridurre i costi di riscaldamento e contribuire positivamente all’ambiente.

Ultime News

Scopri eventi esclusivi, anteprime di prodotto e le nostre guide nel mondo del comfort e del design termico.