La stufa ad accumulo è considerata dai manuali di edilizia ecologica il miglior sistema di riscaldamento domestico, perché sano ed ecologico.

stufe ad accumulo

Il benessere del calore ad accumulo

La stufa ad accumulo riscalda principalmente per irraggiamento, una modalità di diffusione del calore sano e piacevole da vivere in casa.
È un calore che viene rilasciato costantemente dal corpo refrattario della stufa, realizzato in Durasic, e riscalda le superfici della propria abitazione, come muri, pareti e pavimenti, restituendo una piacevole sensazione di calore che dura per tutta la giornata, anche quando la combustione è terminata.
La massa della stufa, infatti, assorbe il calore scaturito dalla combustione e lo rilascia gradualmente, rendendo estremamente confortevole la sua vicinanza.

Il calore emanato, lo stesso tipo di calore irradiato dal sole, mantiene un grado di umidità delle stanze ottimale, con vantaggi sulla salute soprattutto a livello respiratorio, e riscalda le superfici con una temperatura mai eccessiva.


Estremamente efficiente

Elevatissima efficienza abbinata ad una combustione particolarmente pulita, grazie alle elevate temperature di combustione della legna. Più le temperature sono elevate, meno residui vengono prodotti, con un grado minimo di emissioni di CO2.
La massa della stufa non si raffredda mai completamente: già nella fase di accensione il rendimento è altissimo, per poi superare il 80% quando la stufa è a regime.

Incentivi e detrazioni fiscali >


Pratica e semplice da gestire

Una stufa ad accumulo necessita di sole 2 cariche di legna al giorno per riscaldare la tua casa anche nelle giornate più fredde della stagione invernale: un impegno quotidiano che si riduce a 10 minuti al giorno. La manutenzione è da considerarsi minima, grazie all’efficienza della camera di combustione che limita la produzione di cenere e residui e rimane pulita a lungo.
Nel caso di presenza di vetro nella porta della stufa, la pulizia va effettuata periodicamente.

Guida alla gestione e alla manutenzione >


Affidabile e duratura

L’indipendenza di questo sistema di riscaldamento dalle fonti elettriche lo rende perfetto per le stagioni più fredde: garantisce calore in caso di black out e può fornire un buon quantitativo di acqua calda sanitaria, integrando alla stufa lo specifico scambiatore ad acqua.
La durata è assicurata dalla scelta di componenti di qualità e dalla tipologia di costruzione; basti pensare ai modelli di stufe ad accumulo ancora esistenti nelle regge e nei castelli antichi.


Personalizzabile in base al tuo gusto

Le stufe ad accumulo sono personalizzabili per forma, colori, dimensioni, decori e accessori. Ogni progetto viene gestito da un tecnico fumista, che tiene conto della conformazione della tua abitazione e valuta la migliore soluzione tecnica da realizzare per assicurarti il rendimento migliore possibile.
Il tecnico fumista ti accompagnerà anche nella scelta dell’aspetto estetico della tua stufa, dalla forma, al tipo di colori e decorazioni disponibili. Ogni singola mattonella in maiolica può essere personalizzata i base al tuo gusto per rendere la stufa ad accumulo un vero e proprio elemento d’arredo.

Scopri i modelli >


Calore ad accumulo o calore convettivo: quali le differenze?

Secondo numerosi studi scientifici, come quello dell'istituto austriaco di ricerca "Österreichischer Kachelofen Verband", il calore radiante emanato dalle stufe ad accumulo è il più sano, il più piacevole da vivere nella propria casa.

 

SISTEMI RADIANTI

SISTEMI CONVETTIVI

Offrono un calore simile a quello trasmesso dai raggi del sole

Offrono un calore paragonabile a quello di un vento caldo

Riscaldano più uniformemente la stanza, emanando raggi infrarossi che scaldano tutto ciò che incontrano sul loro percorso. Per questo motivo, i sistemi radianti garantiscono comfort termico con minore temperatura dell'aria rispetto a quelli convettivi, riscaldando tutte le superfici della stanza, comprese pareti e pavimento

Innalzano principalmente la temperatura dell'aria, influendo solo in minima parte sulla temperatura delle superfici che delimitano gli ambienti, che quindi rimangono fredde

Determinano minimi spostamenti di aria con grande beneficio per il comfort termico

Favoriscono il movimento di aria (cosa utile per scaldare in maniera rapida locali anche di grandi dimensioni) con effetti negativi sulla sensazione di comfort

Non muovono e non bruciano polveri

Muovono polveri in abbondanza determinandone spesso anche la combustione con effetti negativi per la salubrità degli ambienti

Accumulano grandi quantità di calore nella loro massa e, pertanto, continuano a scaldare per un certo lasso di tempo anche a fuoco spento

Scaldano solo quando il fuoco è acceso e si raffreddano rapidamente dopo che la combustione è terminata

Grazie all'accumulo di calore bastano solo 2 cariche di legna al giorno per riscaldare la propria casa, anche nelle più fredde giornate invernali

Richiedono una gestione continua (o semicontinua) del fuoco o un'alimentazione automatizzata

Funzionano anche in assenza di corrente elettrica

Spesso prevedono parti elettromeccaniche (ventilazione meccanica, alimentazione automatica del fuoco, ecc.). In tal caso il loro funzionamento in assenza di corrente elettrica non è possibile o risulta fortemente limitato

Mantengono un grado di umidità delle stanze ottimale, con vantaggi sulla salute soprattutto a livello respiratorio (non seccano la gola)

Possono necessitare di umidificatori per ripristinare l'ottimale grado di umidità nell'aria

Riducono la formazione di condense e muffe sui muri

I moti convettivi generati dal calore a convezione non riducono la possibilità di formazione di condense e muffe sui muri