11 Maggio 2017

Prendersi cura della propria stufa a legna significa dedicarsi alla sua pulizia profonda almeno una volta all’anno. Quale occasione migliore se non le pulizie di primavera?
Quando il clima si fa più caldo e la stufa viene dismessa in vista della successiva stagione invernale, arriva il momento perfetto per pulire a fondo la propria stufa ed effettuare qualche piccolo lavoro di manutenzione, in 4 semplici mosse.

 

1. Pulizia internastufa a legna alto rendimento

Prima di effettuare qualsiasi operazione assicurati che la stufa sia spenta e completamente fredda.
Procedi estraendo tutte le parti mobili, come ad esempio le componenti del forno, se presenti. La parte interna della stufa è spesso ricoperta da residui di materiali incombusti, che potrai rimuovere con una spazzola metallica e un raschietto. Raccogli tutti i residui con scopa e paletta o con l’aspirapolvere. Procedi alla pulizia del forno, se presente, con un panno umido.
Ricorda che quest’operazione produce polveri volanti: per evitare di sporcarti o inalare le particelle ti consigliamo di munirti di guanti e mascherina e di proteggere le superfici attorno alla stufa con dei fogli di giornale.



2. Pulizia esternapulizia stufa a legna

Prima di procedere alla pulizia della parte esterna della stufa, smonta i tubi di scarico dei fumi, assicurandoti di coprire le estremità libere e l'imbocco della canna fumaria, anche con un foglio di giornale, per non far fuoriuscire la fuliggine. Procedi alla loro pulizia strofinando la parte interna con uno scovolo e pulendo la parte esterna con un panno umido.

Passiamo ora al corpo della stufa. La sua pulizia dipende dal tipo di materiale con cui è rivestita. In qualsiasi caso non utilizzare detergenti o liquidi diversi dall’acqua, che potrebbero essere assorbiti dal materiale e rilasciati durante la successiva accensione. Se la tua stufa è rivestita di maiolica utilizza un panno morbido e asciutto.



3. Pulizia del vetrostufa a legna alto rendimento

Se la tua stufa è provvista di vetro dovrai procedere alla sua pulizia. Procurati della carta di giornale, inumidiscila e sporcala con le ceneri estratte dalla camera di combustione.

Strofina il vetro fino a quando non sarà completamente pulito. Togli i residui rimasti con un panno pulito.
Questo metodo è il migliore e il più economico che esista per ottenere una pulizia completa del vetro della propria stufa.





4. Controllo dei dettagli

Ora che la tua stufa è pulita puoi procedere a una ispezione più dettagliata.

  • Controlla la guarnizione della porta, assicurati che sia morbida, che non sia sfilacciata e che chiuda ermeticamente l’apertura.
  • Verifica che i pezzi di refrattario all’interno della camera di combustione siano integri. Se noti delle grosse crepe dovranno essere sostituiti.
  • Accertati che il rivestimento esterno e il vetro della porta non presentino crepe o rotture. Le parti danneggiate dovranno essere sostituite.
  • Verifica che i registri che controllano il flusso dell’aria abbiamo piena libertà di movimento e che non siano bloccati.

 

Vuoi conoscere tutti i nostri consigli per una corretta manutenzione della tua stufa?
Iscriviti alla nostra newsletter e continua a seguirci!

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere le nostre novità, scoprire nuovi prodotti e tutti i consigli per scegliere il sistema di riscaldamento più efficiente per la tua casa!

MI ISCRIVO ALLA NEWSLETTER